MEDITAZIONE CREATIVA: Che cos'è e come può aiutarci -

MEDITAZIONE CREATIVA: Che cos’è e come può aiutarci

meditazione creativa

Di Michela Maltoni

 

La meditazione, è risaputo, genera una grande quantità di benefici.

E’ considerata una delle terapie più potenti, è usata dalle persone di successo per gestire grandi brand e sviluppare idee innovative come da quelle più bisognose di trovare la propria strada e ricostruire la propria vita.

Spesso si pensa:

“Io a sedermi e meditare proprio non ce la faccio! Lo faccio eh, lo faccio ci provo, ma mi sembra di sprecare tempo, insomma non succede niente! Quand’è che inizia a trasformarsi la mia vita? Quando?”

La fretta. L’abbiamo tutti, e con questo atteggiamento di certo sedersi e chiudere gli occhi sarà la cosa più difficile da fare!

Ma se ti prendi qualche minuto per leggere questa pagina, potresti cambiare la tua visione delle cose.

Innanzitutto quali sono i benefici della meditazione? 

Perché dovremmo decidere di meditare?

A livello fisico permette di:

  • Placare il battito cardiaco
  • Ridurre la pressione arteriosa
  • Ridurre la produzione di cortisolo (ormone dello stress)
  • Favorisce la digestione e regola l’assimilazione del cibo

Meditare crea davvero tanti benefici a livello di salute.

Ma è curioso pensare che questo sia solo un effetto secondario rispetto a ciò che accade a livello della mente.

A livello psicologico permette di:

  • Avere idee più chiare
  • Calmare gli stati d’ansia e di paura
  • Lavorare in modo più produttivo
  • Concentrarsi con più facilità
  • Avere relazioni migliori
  • Affrontare i problemi e risolverli più velocemente
  • Organizzarsi meglio
  • Sorridere di più
  • Essere più presenti e godersi di più le gioie della vita

Esistono vari tipi di meditazione:

FORMALE: E’ una forma di meditazione che ha un inizio e una fine, scandita dal tempo e che viene praticata stando immobili in una posizione. Molto utile è portare il focus alla respirazione o ad un rumore di fondo costante e ripetitivo, oppure concentrarsi su determinate parti del corpo.

INFORMALE: Consiste nell’essere totalmente assorbito da una determinata azione quotidiana, come quella del semplice lavare i piatti, mangiare, dipingere, ascoltare una canzone che ci piace, leggere un libro appassionante, o qualsiasi altra azione che prenda tutta la nostra energia e concentrazione mentre viviamo la nostra giornata.

Nella meditazione formale esiste la meditazione STATICA E DINAMICA/CREATIVA:

STATICA: E’ quella elencata precedentemente, ponendo l’attenzione su una sensazione o un suono. Può avvenire anche ad occhi aperti fissando un oggetto e facendoci completamente assorbire da esso.

DINAMICA O CREATIVA: Si tratta di una meditazione guidata che porta attraverso le parole a visualizzare immagini, suoni, sensazioni, sotto forma di un viaggio spirituale con lo scopo di risvegliare delle emozioni o riflettere su aspetti specifici della nostra vita.

Personalmente noto che ci sia molta difficoltà a svolgere la meditazione statica da parte delle persone che non l’hanno mai fatta, e credo che per la maggior parte della gente sia qualcosa che arriva successivamente.

Per questo motivo durante le mie lezioni di Yoga preferisco proporre meditazioni creative, in modo da mantenere la concentrazione delle persone attiva lungo un percorso.

Cosa succede nella meditazione creativa?

Visualizziamo immagini.

La nostra mente ragiona attraverso le immagini, quindi il loro ruolo è davvero importante per cambiare schemi comportamentali e prospettive di vita.

Le immagini guidano la nostra vita continuamente, e visualizzarle in modo specifico richiama in noi determinate sensazioni ed emozioni.

Come può un’immagine cambiare la mente?

Ogni nostra emozione corrisponde a una determinata immagine nella nostra mente, quando ne diventiamo consapevoli, possiamo cambiarla, e a questo punto inizia il nostro cambiamento.

Nella meditazione creativa si segue un percorso, o come mi piace definirlo, un viaggio, attraverso il quale andiamo a navigare nell’inconscio per risolvere delle questioni irrisolte o prendere consapevolezza di determinati aspetti di noi stessi.

Anche i sogni (le immagini dell’inconscio) possano diventare importanti per lo sviluppo personale fino a diventare terapeutici.

La meditazione è un nuovo viaggio all’interno di te stesso!

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>